ATTENZIONE: Ogni utente è invitato a seguire le regole della pagina Traduzione per non incorrere in sanzioni

Hayden Scott-Baron

Da Minecraft Wiki.
Hayden Scott-Baron
Nome reale

Hayden Scott-Baron

Data di nascita

6 Aprile 1980 (38 anni)[1]

Occupazione

Artista e scrittore di fumetti, sviluppatore del gioco

Nazionalità

Inglese

Conosciuto per

Aver sviluppato Rollercoaster Tycoon 3 (PC), Lostwinds (Wii), Kinectimals (360) e Tumbledrop (Web & iOS)

Nome Twitter

@docky

Hayden Scott-Baron, anche conosciuto come "Dock", è stata la prima persona che è entrata nella Mojang (Quando ancora era chiamata Mojang Specifications) come artista di Minecraft. È entrato a Dicembre 2009,[2] ma è uscito dopo poco a Febbraio 2010 a causa di problemi legati al lavoro, oltre diversi problemi riguardanti le animazioni.[3]

Il logo non usato di Minecraft, fatto da Dock

Dock è il creatore dei mob Rana (Un carattere che ha usato principalmente per motivi di test), Steve, Black Steve e Beast Boy, notabili vedendo la differenza di stile a confronto degli altri mob. Ha anche fatto un nuovo logo di Minecraft che non è stato usato, così come concept art.

Giochi pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

  • RollerCoaster Tycoon 3
  • RollerCoaster Tycoon 2: Time Twister
  • RollerCoaster Tycoon 3: Wild!
  • RollerCoaster Tycoon 3: Soaked!
  • Thrillville
  • Thrillville: Off the Rails
  • LostWinds
  • VVVVVV
  • Tumbledrop
  • Tumbledrop iPhone
  • Kinectimals
  • Minecraft
  • English Country Tune

Lavori pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

  • Digital Manga Techniques (ISBN 0-7136-7475-X)
  • Manga Clip Art (ISBN 1-904705-83-9)
  • Making Anime: Create Mesmerising Manga-Style Animation with Pencils, Paint and Pixels (ISBN 0-240-52045-9)
  • Sugardrops (Artisti multipli; ISBN 1-905038-00-3)
  • Blue is for Boys (Artisti multipli; ISBN 978-1-905038-08-4)
  • Cold Sweat & Tears (Artisti multipli, ISBN 978-1-905038-02-2)
  • Rising Stars of Manga UK & EIRE #3 (Artisti multipli; ISBN 1-427811-65-2)

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]